ABOUT

Martina ha incontrato la cellulite quando era un’adolescente. Da allora, per trent’anni, l’ha esaminata, studiata, combattuta in una lotta senza esclusione di colpi. L’ha vista conquistare terreno su ogni parte del corpo proprio e delle altre donne: le cosce, le braccia, la pancia e, soprattutto, la testa. È proprio da qui, dalla testa, che La Malefica, l’eterna nemica di ogni donna (ne soffre circa l’80% della popolazione femminile), insidia la nostra autostima, complica i rapporti sentimentali, logora le amicizie. In questo manuale Martina ha riversato l’esperienza di chi ha provato tutti, ma proprio tutti i rimedi, con perseveranza e caparbietà, e li illustra con autorevolezza, ironia e simpatia contagiosa alle compagne di sventura. Il suo obiettivo? Un’alleanza fra donne per combattere non solo gli odiosi inestetismi che ci affliggono, ma soprattutto i condizionamenti sociali e culturali che ci vogliono tutte uguali e i criteri estetici con cui è possibile misurarsi solo grazie all’aiuto di photoshop.

In questo secondo libro è presente una interessante new entry: la pancia e un simpatico confronto, su questo argomento, tra l’universo maschile e quello femminile.

È evidente che all’apparire della buccia d’arancia le donne stilano subito un piano d’attacco, efficienti e produttive come sono. Mentre l’uomo continua, invece, a essere così maledettamente sereno rispetto al suo stato fisico, qualunque sia. Lui non si scompone nemmeno, si scansa. Pensa all’auto che vuole comprare. Non scende in guerra come fa il gentil sesso.

Le donne sono in affanno da quando aprono gli occhi a quando vanno a dormire e l’uomo non sembra essere pervaso affatto dalla stessa ansia. Ha la pancia? Resta comunque un uomo con la U maiuscola. Le sue rotondità sono solo un dettaglio, quelle delle femmine  un dramma esistenziale. 

Perciò, dopo tutto questo dialogare di cellulite e di ciccia, di femmine e di maschi, il consiglio migliore alla fine sarà sempre (no, non è uno spoiler!) la leggerezza. 

Leggerezza non di glutei e cosce, ma di spirito. È questo l’ingrediente segreto che ci aiuterà a eliminare ogni imperfezione estetica, piccola o grande che sia, dalla nostra testa e dagli occhi di chi ci guarda.

“In principio, c’erano”…loro i cuscinetti adiposi indiscussi e unici protagonisti del primo libro I Love Cellulite. Fastidiosa regina, per autoproclamazione, del mondo femminile eccola raccontata nell’opera prima di Martina Semenzato.
Un libro che spiega con leggerezza tutto quello che c’è da sapere sulla cellulite, con un unico grande suggerimento: la soluzione migliore è sempre l’intelligenza nell’affrontare con ironia le nostre imperfezioni ed insicurezze!!
Spunti confidenziali, racconti anche molto intimi di una donna che le ha provate tutte!
La narrazione di spaccati di vita personale si snoda tra simpatiche vignette con l’alterego cartoon dell’autrice e attraverso citazioni sulla cellulite di personaggi del mondo della tv, della moda, dello spettacolo; autori poliedrici come Littizzetto, Covatta e Cucciari fino ad arrivare a grandi scrittrici come Fallaci e Allende. Perché tutti, almeno una volta nella vita, hanno parlato di cellulite, la propria o quella delle altre!
Prefazione a cura di Dario Ballantini e Alice The Pozzolis Family

BIOGRAFIA

Martina Semenzato nasce a Spinea (Venezia) nel 1973; diplomata al
liceo classico, ottiene poi la laurea con lode in Scienze Politiche
presso l’Università degli Studi di Padova. Durante questo periodo
ha modo di collaborare con varie redazioni giornalistiche.
Da 20 anni nel gruppo Umana, oggi ricopre diversi ruoli
tra cui Presidente della Sezione del Vetro Confindustria Venezia e Rovigo,
Presidente di Salviati srl, Consigliera della Scuola Grande della Misericordia
e Presidente per 10 anni della Scuola del Vetro Abate Zanetti.