La giusta via di mezzo

Barbie Ferreira

La body positivity è un argomento di grande attualità ma che spesso può creare disequilibri nelle persone che proprio perché simboli di essa devono mostrare sicurezza e self confidence. Lo sa bene Barbie Ferreira, attrice e modella che ha raccontato in un’intervista rilasciata a In Style il suo rapporto con la body positivity. La modella parla di una vera e propria trappola nella quale è rimasta impigliata perché bombardata di messaggi di positività esattamente come nella scena del telefilm che la vede protagonista “Euphoria”. Una scena nella quale Kat Hernandez, interpretata dalla Ferreira appunto viene sommersa da messaggi motivazionali quali “love yourself” o frasi fatte pronunciate da modelle o influencer che le tormentano la mente. 

“Penso che quella scena sia incredibilmente realistica, perché sono stata intrappolata in quella positività tossica, ed è stato terribilmente nocivo per la mia salute” ha affermato nell’intervista -“Non voglio che tutti si soffermino su quanto sono sicura di me, perché non lo sono. – e prosegue – Se non rientri nello standard di Hollywood o del mondo della moda automaticamente vieni vista come una persona coraggiosa, e per me questo è davvero offensivo. È difficile essere sempre confinata in quel contenitore e sentire la pressione di dover per forza essere felice nel tuo corpo sin dalla giovane età”.

L’attrice evidenzia come la pressione di dover sempre dimostrare sicurezza rende il tutto estremamente difficile tutto fino a far vacillare la propria sicurezza che afferma “continuo per la mia strada, e spero che un giorno le persone smetteranno semplicemente di pensarci”